Luisa Luparello per Wowcracy

phpThumb_generated_thumbnailjpg

Wowcracy – The Fashion Crowd Funding System è la prima piattaforma digitale italiana di fashion crowdfunding. Durante questi mesi sono stati presentati tanti progetti moda di giovani creativi per raccogliere le risorse finanziarie necessarie a svilupparli.

Il crowdfunding, in generale, è un processo di finanziamento dal basso, già in uso in tutto il mondo e da poco tempo anche in Italia. Attraverso il web è possibile chiedere agli utenti di sostenere economicamente un progetto: un’idea creativa, un evento, un’iniziativa sociale, una nuova impresa, etc. Serve solo una piattaforma adeguata, foto, video, una descrizione precisa di ciò che si intende proporre e poi una quantificazione della somma necessaria alla sua realizzazione (o al suo lancio), il tutto con un preciso limite temporale. Un finanziamento condiviso, che va sostenuto attraverso i social, il passaparola e ogni mezzo per ‘condividere’ al massimo il progetto. E via alla raccolta dal basso!

Ritornando a Wowcracy: questa si presenta come una piattaforma web per proporre un progetto moda (una collezione) e raccogliere le risorse per svilupparlo. In questo particolare caso,  se si raggiunge la soglia stabilita, i finanziatori avranno in cambio il prodotto o servizio direttamente fornito da chi presenta il progetto. Oltre 100 stilisti provenienti da tutto il mondo hanno preso parte alla selezione. Sara Maino, Senior fashion editor di Vogue Italia e Vogue Talents, ha selezionato con Wowcracy i migliori progetti.

Fra i partecipanti anche una siciliana, di Agrigento, Luisa Luparello. Giovane designer, ha studiato a Milano presso l’Istituto Margoni, poi allo IED e ha partecipato a numerosi concorsi. Di recente, alla nuova edizione “Who is the Next? 2014?” per VTalents. Ad oggi invece è impegnata nella creazione di uno spazio creativo all’interno del quale disegnare e condividere la sua idea di moda. Per Wowcracy presenta la collezione, Entropia.

Entropia nasce dalla necessità, o bisogno naturale, di semplificare, ripulire, di trovare un ordine. Forme semplici e tocchi grafici si mescolano con drappeggi morbidi, vestiti di lana pura. Una tavolozza di colori quasi austera diventa l’anima di questo marchio. L’ispirazione nasce dall’osservazione acuta di persone reali nella vita quotidiana. Un modo infinito di essere, di esistere. Infinite emozioni che improvvisamente vanno al passato, ai ricordi. Una vecchia fotografia, la sensualità dei ricordi.

Per sostenere il suo progetto è possibile cliccare su ENTROPIA di Luisa Luparello e contribuire anche con una piccola somma, ricevendo direttamente a casa: una cartolina, un accessorio, un abito della collezione o una e-mail di ringraziamento. 

phpThumb_generated_thumbnailjpg (1)

CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedInShare on TumblrEmail this to someonePrint this page