Giovanni Allevi, da Agrigento a Tindari

MUSICA. Sotto un cielo stellato, al riparo dei Templi greci, ieri le note di Allevi hanno scaldato Agrigento. Una serata all’insegna della buona musica classica, da Bach a Chopin ai successi del giovane pianista di Ascoli Piceno. Nonostante la febbre, porta avanti il concerto fra gli applausi del pubblico. In jeans e felpa, Allevi compare sul palco dando sfoggio della sua personalità giocosa. Con ironia, leggerezza e un pizzico di romanticismo racconta la sua musica, brano dopo brano. Per circa un’ora e mezza, solo in compagnia di un pianoforte, regala una magia musicale senza noia. Conclude la serata con due grandi successi “Aria”e “Prendimi”. Poi un inedito. Racconta di una pianista che dopo aver perso l’uso della mano destra gli scrive una e-mail: “Meditazione per sola mano destra” è dedicata a lei. Una serata assolutamente affascinante, che si ripeterà in Sicilia questa sera, 7 agosto, al Teatro Greco di Tindari (ME), alle ore 21.00.
 

CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedInShare on TumblrEmail this to someonePrint this page