Cenerentola.com a Palermo

PALERMO . Il Teatro Massimo di Palermo presenta in prima assoluta, dal 23 al 29 marzo, Cenerentola.com. Lucio Gregoretti e Nicola Sani mettono in musica una versione contemporanea della storia di Cenerentola elaborata da Albertina Archibugi. La Cenerentola contemporanea, detta Cindy, è un’adolescente di origini indiane che vive a Palermo, lavorando come cameriera. Cercherà di realizzare i propri sogni attraverso internet ed un importante concorso letterario internazionale.
Cenerentola.com è una rivisitazione della celebre favola di Cenerentola ambientata ai nostri giorni, ma non si tratta di un semplice adattamento della storia che tutti conoscono trasposta nel mondo di oggi, è invece una vera

rilettura della vicenda calata in situazioni ispirate all’attuale quotidianità dei più giovani. Internet, i social network, le difficoltà di comunicazione, i problemi d’integrazione tra culture diverse e lontane, le difficoltà di una famiglia, una protagonista che viene da un paese lontano (portando con sé altre culture, altre musiche, immagini e storie, legata a un mondo di povertà ma anche un forte desiderio di riscatto.
L’opera racconta anche la storia di una bambina ricca, Anastasia, figlia di Don Profondo e di una mamma capricciosa, Jelena, eccentrica signora di origine russa, che decide di lasciare la famiglia per trasferirsi a Parigi dove cominciare una vita più consona ai suoi desideri e ambizioni. Sempre stimolata dal padre con buone letture, Anastasia è destinata a diventare una grande scrittrice di best seller: è il padre stesso a fornirle gli spunti mandandole a casa giovanotti e spasimanti belli e brillanti per corteggiarla, e facendoli poi allontanare a sua insaputa. Da ogni delusione d’amore Anastasia ricavava intensi racconti. Così, fra sogni, desideri, passioni generazionali, viaggi della fantasia attraverso internet e la multimedialità, piccole storie d’amore vissute a metà, intrighi e nostalgia di terre lontane, si sviluppa una storia avvincente che accompagna i ragazzi coi caratteri di una vera e propria opera lirica.

Le scene – fra il modo digitale e quello delle favole – sono realizzate da Mauro Tinti, l’Orchestra e il Coro di Voci bianche sono diretti per l’occasione da Giovanni Di Stefano.
Le coreografie per i Giovani Danzatori del Teatro Massimo sono di Luigi Neri.
Le luci di Fabio Rossi.
Ricco di star il cast vocale con Bruno Praticò nel ruolo di Don Profondo (editore padre di Anastasia), Daniela Mazzucato in quello di Jelena (aristocratica russa madre di Anastasia), Sylwia Krysiek e Beatriz Diaz in alternanza come Cinderella, Anita Venturi come Anastasia, Attilio Fontana sarà Eraldo (collaboratore di Don Profondo), Stefano Consolini e Giovanni Bellavia rispettivamente i due giurati del concorso letterario Edoardo e Orlando che sarà vinto da Cinderella.
Costo dei biglietti: da euro 4 (studenti), euro 10 (adulti) in vendita presso il botteghino del Teatro (aperto da martedì a domenica ore 10 – 15, tel. 0916053580 / fax 091322949 / biglietteria@teatromassimo.it), sul sito www.teatromassimo.it o nelle prevendite autorizzate in tutta Italia del circuito Amit-Vivaticket. Informazioni e prevendita 800 907080 (tutti i giorni dalle ore 10 alle ore 17). Teatro Massimo – piazza Verdi 1 – 90138 Palermo.
Le scuole interessate al progetto possono rivolgersi all’Ufficio preposto del Teatro Massimo: tel. 0916053267 – fax 0916053342 scuole@teatromassimo.it
Per le recite del 26 e 27 marzo è in corso la promozione SPECIALE FAMIGLIE: ingresso gratuito, sino ad esaurimento dei posti disponibili, per i giovani fino a 16 anni accompagnati da due adulti.

23 – 29 marzo / recite per le famiglie 26 e 27 marzo
Lucio Gregoretti e Nicola Sani
CENERENTOLA.com
Opera in due atti su libretto di Albertina Archibugi
Direttore Giovanni Di Stefano
Regia e Costumi Francesco Esposito
Scene Mauro Tinti
Coreografia Luigi Neri
Luci Fabio Rossi
contributi video-grafici Elena Gaiani Grafica
Maestro del coro di voci bianche Salvatore Punturo
assistente ai costumi Franco Nateri

Personaggi e interpreti
Don Profondo, ricco editore, padre di Anastasia Bruno Praticò
Jelena, aristocratica russa e madre di Anastasia Daniela Mazzucato
Cinderella, detta Cindy, ragazza indiana di circa 14 anni Silwia Krzysiek / Beatriz Diaz
Anastasia, amica e coetanea di Cindy Anita Venturi
Eraldo, collaboratore di fiducia di Don Profondo Attilio Fontana
Edoardo / Primo giurato Stefano Consolini
Orlando / Secondo giurato (presidente della giuria) Giovanni Bellavia

Orchestra, Coro di voci bianche e Giovani Danzatori del Teatro Massimo

Nuovo Allestimento del Teatro Massimo

Mercoledì 23 – giovedì 24 – venerdì 25 – sabato 26 – martedì 29 marzo ore 11.30 spettacoli riservati alle scuole

Sabato 26 ore 17.30 e domenica 27 ore 11.30 Speciale famiglie

NOTE BIOGRAFICHE
Lucio Gregoretti
Nato a Roma nel 1961, ha studiato al Conservatorio di S. Cecilia dove è stato allievo di Bruno Cagli per la storia della musica e si è diplomato in composizione con Mauro Bortolotti. Ha ottenuto borse di studio e residenze da varie istituzioni tra cui Sacatar Foundation (Brasile), The MacDowell Colony (NH, USA), Künstlerhäuser Worpswede (Germania). Ha composto opere di teatro musicale, musica sinfonica e da camera. Le sue opere sono state commissionate ed eseguite dal Teatro dell’Opera di Roma, Teatro Donizetti di Bergamo, Teatro Massimo di Palermo, Solistes Européens-Luxembourg, Teatro Sociale di Rovigo. I suoi lavori strumentali sono stati commissionati ed eseguiti da istituzioni come l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, la Nuova Orchestra Scarlatti, l’Orchestra Roma Sinfonietta, e sono regolarmente presenti nei principali festival e rassegne internazionali. Ha composto inoltre alcune commedie musicali e molta musica per il cinema e per il teatro di prosa, collaborando con alcuni tra i più importanti registi e interpreti in ambito internazionale e, dal 2000, in maniera continuativa e assidua con la regista Lina Wertmüller.
Nicola Sani
Nato a Ferrara nel 1961, ha studiato composizione con Domenico Guaccero, perfezionandosi con Karlheinz Stockhausen, e musica elettronica con Giorgio Nottoli. Ha scritto opere di teatro musicale e per la danza, composizioni per orchestra e da camera, opere multimediali eseguite e diffuse in tutto il mondo. Ha ottenuto numerosi premi e riconoscimenti internazionali. è membro del Consiglio Artistico della IUC – Istituzione Universitaria dei Concerti di Roma. Dal 2000 è direttore artistico del Progetto “SONORA” della Federazione CEMAT, per il sostegno, la promozione e la diffusione della Nuova Musica Italiana all’estero. Dall’ottobre del 2004 è Presidente della “Fondazione Isabella Scelsi” di Roma, erede universale del lascito culturale di Giacinto Scelsi. Dal 2006 al 2009 è stato consigliere d’amministrazione e direttore artistico del Teatro dell’Opera di Roma, nonché membro del board di Opera Europa, associazione con sede a Bruxelles che riunisce i maggiori Teatri d’Opera europei.

CondividiShare on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedInShare on TumblrEmail this to someonePrint this page